16/06/14

Aforisma 1

L'insetto più schifoso è quello a due zampe

06/06/14

Ragusa: il raduno di moto storiche si conclude con un bilancio più che positivo!


Architettura Barocca e moto insolite potrebbero sembrare un connubio insolito. Eppure è proprio su questo connubio che si è basata la manifestazione svoltasi negli scorsi giorni a Ragusa, che è riuscita a riunire collezionisti di moto d'epoca da tutta Italia, e persino dall'isola di Malta. Una menzione speciale per la riuscita particolarmente felice di questo evento va senza dubbio alla rete.

Se è vero infatti che internet è un luogo di diffusione ideale per nuove mode e tendenze, è altrettanto vero che il web ci fa riscoprire tantissime cose che credevamo dimenticate. L'attuale grande ritorno, con prepotenza e passione, dell'auto e della moto d'epoca, deve sicuramente molto alla rete. Da molti anni ormai gli appassionati di veicoli d'epoca discutono delle loro passioni su siti e forum, scambiandosi preziose informazioni su dove trovare pezzi di ricambio, occasioni, assicurazioni moto convenienti, come ad esempio assicurazioni-storiche.it ma anche i migliori itinerari. In rete si possono anche organizzare grandi raduni, come quest'ultima edizione, svoltasi a Ragusa, del raduno di moto storiche, intitolata 'Moto Storiche del Barocco Ibleo'. Proprio grazie a questa energia nata in rete, la parata di moto storiche, particolarmente apprezzata dai residenti e di grande fascino, è giunta alla sua nona edizione.

L'organizzazione è stata curata come sempre dal Veteran Car Club ibleo, un'associazione di appassionati del veicolo d'epoca, che ha pensato di ambientare questa nona edizione nei luoghi in cui è stata girata la serie 'Il Commissario Montalbano': luoghi famosi, ma il cui accostamento con il veicolo d'epoca è piuttosto inedito. Il risultato è comunque stato molto soddisfacente.

Il raduno ha visto la partecipazione di 70 persone da ogni parte d'italia, che sono partite da Ragusa Mare, passando per Donnalucata, Pozzallo, Sampieri, fino a Portopalo di Capo Passero, per poi arrivare all'Isola delle Correnti ed infine ad Avola. Il giorno successivo, le splendide moto d'epoca si sono date appuntamento a Ispica, per poi raggiungere Modica, ed infine tornare a Ragusa per un pranzo finale. I partecipanti sono stati accompagnati a visitare i monumenti di Ragusa dall'architetto Salvo Giliberto, che ha accuratamente illustrato ai visitatori il valore architettonico, storico ed artistico di monumenti come il palazzo della Prefettura in via Mario Rapisardi, o la cattedrale di San Giovanni Battista. Proprio di fronte alla maestosa facciata di questo luogo di culto, tra i migliori esempi del tardo barocco, i partecipanti alla manifestazione hanno posato per una foto ricordo sulla scalinata.

Tra le moto più preziose e antiche riunitesi in questa splendida cornice, spiccavano una Harley del 1922 ed una Indian Scout del 1927, nonché una Bmw del 43 con sidecar, di gran moda negli anni della seconda guerra mondiale. Tra gli articoli più interessanti si è fatta notare anche una splendida Bsa Goldstar, una monocilindrica del Regno Unito di raro prestigio risalente al 1964, contraddistinta da un 'mostruoso' motore a 60 cavalli. Non è mancato il prodotto italico: sono arrivate - addirittura da Reggio Emilia - una Ganna Supersport (1934) ed una Moto Guzzi anni '50.

Insomma, il bilancio finale della manifestazione è sicuramente positivo: si è trattato infatti di un evento capace di donare rilevanza nazionale a luoghi di indiscusso fascino architettonico, che hanno fornito un'ottima cornice a questi splendidi macchinari dalla linea potente ed elegante, che ricevono forse troppa poca attenzione dal pubblico di oggi. Ospitare una manifestazione di interesse storico come questa è un ottimo modo per dare alla città di Ragusa ed ai luoghi circostanti il lustro e la notorietà meritati.

La manifestazione non avrebbe potuto aver luogo senza il prezioso apporto dei Carabinieri di Ragusa, della Polizia Stradale, che hanno in particolare fornito un preziosissimo servizio di supporto nell'area iblea.  

Post più popolari